APPROVATA ALLA CAMERA LA PROPOSTA DI LEGGE PER LA ISTITUZIONE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA

12 giugno 2013

In molti avevano sostenuto che fosse necessario istituire subito, senza indugi, la nuova Commissione Parlamentare Antimafia affinché possa riprendere il lavoro interrotto a dicembre con la fine anticipata della legislatura.
Fra i problemi urgenti che la commissione stava esaminando c’era quello delle troppe minacce ai giornalisti in Italia .
Nel 2012, per la prima volta in 50 anni, la Commissione aveva svolto una indagine sui giornalisti minacciati in Sicilia, Calabria e Campania e nella Relazione finale aveva chiesto al Parlamento una grande attenzione al problema.
Il problema delle infiltrazioni mafiose al Nord è serissimo, e fortemente intrecciato con le questioni ambientali e con forti rischi di infiltrazioni nello smaltimento dei rifiuti , se pensiamo che in Lombardia smaltire un quintale di rifiuti in maniera legale costa 35 euro, mentre facendolo attraverso le organizzazioni criminali si spendono solo 10 euro”.
Mercoledì 12 giugno 2013 il testo unificato della proposta di Legge di istituzione è stata approvata alla Camera , adesso il testo passa al Senato .


In allegato :
-- il testo della Legge
-- e un dossier sul tema


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento