INCONTRO COMITATI PENDOLARI ED ENTI

L’8 settembre 2004 si è svolto a Torino con i Comitati pendolari e gli Enti, l’ultimo di una serie di incontri per la definizione degli orari dei treni per l’anno 2005 per la provincia di Cuneo. La Regione e Trenitalia hanno accolto alcune proposte di modifica degli orari e si sono riservati di rispondere su altre, tra le quali il miglioramento dei collegamenti tra Cuneo e la Valle Vermenagna per gli studenti in orario di uscita dalle scuole.
Senza l’intervento della Regione, della Provincia, dei Comuni interessati non sarà però possibile risolvere il problema di realizzare alcuni collegamenti diretti tra Alba e Cuneo.
Su questo punto ha insistito il consigliere regionale Mino Taricco – Capogruppo della Margherita in Consiglio Regionale – facendo presente il numero crescente di lavoratori e di studenti che si sposta, ogni giorno, nelle due direzioni. Ha rilevato anche che un buon collegamento con il capoluogo è indispensabile sia per rafforzare i legami con Alba all’interno della Provincia di Cuneo che per valorizzare il polo universitario cuneese. Su questo tema il consigliere ha inviato una lettera al Presidente della Provincia On. Raffaele Costa ed al Vicepresidente della Regione William Casoni.
“Il rendere accessibili le stazioni e fruibili i treni – afferma Mino Taricco - anche a chi ha difficoltà motorie, è un segno di civiltà e di reale possibilità per tutti di accedere ai servizi di viabilità. Questo, nelle maggiori città della provincia, deve vedere al più presto la sua realizzazione completa”.

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento