LA SITUAZIONE DI TECNOGRANDA: LA GIUNTA CI DICA QUALE E’ E COSA INTENDE FARE.

Il consigliere regionale PD Mino Taricco ha presentato una interrogazione all’assessore regionale Giordano “per conoscere l’effettiva situazione della società Tecnogranda ed avere una chiara visione circa le possibilità di sopravvivenza della stessa”.
Da tempo infatti si susseguono le voci sulle gravi difficoltà in cui verserebbe Tecnogranda, società per azioni a capitale misto pubblico e privato, partecipata dalla Regione, che opera nel settore dell’innovazione tecnologica e i servizi alle imprese. Stando alle indiscrezioni di stampa, le voci sembrerebbero supportate da dati di fatto: “Lo stato patrimoniale di Tecnogranda risulterebbe infatti ad oggi fortemente compromesso”, spiega Taricco, “il capitale sociale sarebbe ancora nominalmente di circa 3.400.000 euro, ma, di fatto, a seguito della situazione di bilancio dell’esercizio 2011, esso potrebbe essere drasticamente ridotto, con conseguente grave danno per i soci”.
Risulterebbe ancora che: “La società nel 2011 avrebbe quasi dimezzato, rispetto al 2010, la propria attività, incrementando però l’esposizione debitoria verso le banche; l’amministratore delegato avrebbe rassegnato le dimissioni, così come il vicedirettore e responsabile commerciale; nel luglio scorso, infine, sarebbero stati messi in Cassa Integrazione alcuni dipendenti”.
Ce ne sarebbe abbastanza da pretendere una risposta dalla Giunta regionale. “Vorremmo notizie certe sullo stato di Tecnogranda”; conclude Taricco, “e anche sapere se la Giunta regionale intenda attivarsi con urgenza per trovare una soluzione agli evidenti problemi della società”.


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento