PESANTI TAGLI AL PERSONALE AL SANTA CROCE DI CUNEO

Il Consigliere regionale PD Mino Taricco ha presentato una interrogazione sui pesanti tagli del personale previsti al Santa Croce di Cuneo. “La determina con cui l’assessorato alla sanità ha imposto pesanti tagli del personale sta creando problemi serissimi al Santa Croce di Cuneo, un ospedale che per le sue caratteristiche di alta specializzazione è un punto di riferimento per l’intera provincia con servizi e prestazioni che in questi anni si sono distinti per qualità e quantità”, spiega Taricco.
“Il Commissario dell’ASO, in esecuzione della determina, ha deliberato pochi giorni fa un taglio netto del personale. Il costo della consistenza organica risulta non compatibile con il tetto di spesa assegnato dalla Regione Piemonte, spiegano nella delibera; per renderlo compatibile, risulta necessaria la riduzione di 163 unità di personale con conseguente chiusura di alcune strutture di degenza e di servizi e riduzione di attività ambulatoriali, con inevitabili gravi ripercussioni sull’assistenza all’utenza”.
“In particolare”, prosegue Taricco, “non verrà sostituito il personale a tempo determinato e con contratto di lavoro atipico, nonché il personale a tempo indeterminato che cesserà a vario titolo nel corso dell’anno 2012, per un totale di 90 unità. A questo si deve aggiungere il taglio di personale a tempo indeterminato per 73 unità, attraverso le procedure di mobilità”.
“Il Commissario precisa inoltre che non si è strettamente attenuto alle indicazioni regionali, ma ha prospettato una situazione intermedia fra quella derivante dalla determina e quella ritenuta sostenibile. E‘ evidente”, aggiunge Taricco, “che la situazione é insostenibile se lo stesso Commissario chiede che venga rivista la determina. Non si può, in nome di pur necessari criteri contabili, colpire così pesantemente un ospedale che rappresenta il cuore della sanità cuneese per alcune specialità. Non si può continuare a operare con tagli sul personale mettendo in crisi non solo le famiglie dei lavoratori che restano senza contratto, ma servizi fondamentali e irrinunciabili che vengono utilizzati dai cittadini. Per questo ho chiesto che si riveda la determina e si permetta all’ASO di operare in modo da non danneggiare così pesantemente la funzionalità del Santa Croce e le prestazioni che eroga”.
“Non si puo’ accettare che come se fosse una scoperta fatta solo qualche giorno fa, si arrivi di punto in bianco ad accorgersi che i conti non quadrano e quindi ad estromettere 163 lavoratori. Chiediamo chi ha sbagliato paghi e che non si smantelli in questo modo la Sanità".


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento