PRECARI DELLA SCUOLA : E' FINITA !! MA QUANTO TEMPO PERSO E QUANTA DEMAGOGIA . . ... !!!!!

Si è finalmente conclusa l’odissea dei precari che erano bloccati da mesi e delle scuole che li aspettavano dall’inizio dell’Anno scolastico e che erano fermi per una convenzione ideologica , della Giunta Cota e dell’Assessore Cirio , che era stata bloccata dal Ministro Gelmini . Il Ministro Profumo ha ora sbloccato la vicenda CLICCA QUI che avevamo denunciato nei giorni scorsi CLICCA QUI e che lo stesso dott. De Sanctis aveva così stigmatizzato Avevo avvertito la Regione ma la mediazione non è servita 07 dicembre 2011 — pagina 2 sezione: TORINO L' O P P O S I Z I O N E del ministero non è di tipo ideologico, è la legge a prevedere che si proceda nominando i docenti in base alla graduatoria nazionale, non si può proprio fare diversamente. L' assessore e il ministro devono trovare un accordo al più presto però, perché l' anno è iniziato da molti mesi ormai e chi aspetta un lavoro non può attendere oltre»: Francesco de Sanctis, direttore dell' ufficio scolastico regionale, auspica che ci sia un incontro a breve per uscire dall' empasse di questo accordo salva-precari. Perché il ministero non ha approvato le modalità proposte dal Piemonte per la nomina dei precari? «La Regione che finanzia questi contratti ha il diritto di esprimere una priorità, ma che non sia contro la legge. Non si può pensare di dare la priorità ai docenti piemontesi, basandosi su vecchie graduatorie, perché sono già state pronunciate sentenze che hanno dato ragione a chi ha presentato ricorso in casi simili». L' accordo non era stato firmato neppure dal ministro Gelmini. «Immagino per la stessa ragione, non si tratta di una decisione politica». Ha avuto modo di parlare con l' assessore Cirio? «Ne abbiamo parlato, e gli avevo proposto anche una mediazione, una soluzione di compromesso. Anziché appellarci al luogo di residenza degli insegnanti avremmo potuto tentare la strada della continuità didattica: cercare di garantire ai ragazzi la conferma degli stessi docenti degli anni passati. Ma l' assessore non era d' accordo». Come crede che si uscirà da questo stallo che dura ormai da settembre? «Mi auguro che l' assessoree il ministro si incontrino nei prossimi giorni, più presto possibile, ho proposto anche di partecipare con loro a una riunione per cercare una soluzione adeguata, ma per il momento non mi hanno fatto sapere nulla». - (o.giu.) Abbiamo perso tre me si per nulla , ora grazie al cielo si è conclusa Alleghiamo a seguire  uno stralcio dell’articolo di La Repubblica che bene spiega come è andata  l’articolo intero di repubblica  l’articolo della stampa che spiega la conclusione


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2
  Vedi allegato 3

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento