Valorizzazione delle aree a rischio di desertificazione commerciale o commercialmente deboli.

La Regione Piemonte persegue l’obiettivo di garantire l’offerta commerciale, come servizio fondamentale per i cittadini, nei contesti rurali e montani a rischio di desertificazione commerciale, caratterizzati da bassa densità di popolazione ed affetti da carenze strutturali del settore. Allo stesso modo mira a garantire il mantenimento dell’offerta commerciale nelle aree commercialmente deboli.
Con queste finalità la Giunta Regionale ha approvato in data 17 ottobre 2006 i bandi per la concessione di finanziamenti a favore delle aree a rischio di desertificazione commerciale per una somma complessiva di 3 milioni di euro, finalizzati alla realizzazione di centri polifunzionali, al sostegno alle imprese esercenti nel settore commercio, alle azioni sperimentali, alle aree mercatali in zone a rischio di desertificazione commerciale e commercialmente deboli, cui devono aggiungersi ulteriori 500.000,00 euro specificamente destinati alle iniziative di sostegno alle imprese esercenti nel settore del commercio in aree a rischio di desertificazione.
I soggetti beneficiari degli interventi a sostegno dei centri polifunzionali sono individuati nei comuni sprovvisti di esercizi commerciali e di attività di somministrazione di alimenti e bevande ovvero dotati di un numero massimo di due esercizi commerciali e/o di un numero massimo di un esercizio di somministrazione di alimenti e bevande. Sono considerati desertificati altresì i comuni con al massimo due esercizi commerciali e un esercizio pubblico.
Le domande riferite a tale intervento devono essere presentate dal 15.11.2006 al 31.3.2007 e dal 1.10.2007 al 31.12.2007.
Analogamente possono beneficiare dei contributi regionali le microrimprese, come definite dal D.M. 18.4.2005 del Ministero delle Attività produttive, che esercitano la loro attività nei comuni desertificati: le attività finanziabili devono riguardare vendita al dettaglio, somministrazione al pubblico di alimenti e bevande ovvero la rivendita di giornali e riviste.
Le domande riferite a tale intervento devono essere presentate a partire dal 15.1.2007 sino al 31.3.2007 e dal 1.10.2007 sino al 31.12.2007.
Gli interventi a sostegno di azioni sperimentali in aree a rischio di desertificazione commerciale sono rivolti alle Comunità montane, alle Comunità collinari e ai comuni in forma associata inseriti e non in comunità montane e collinari, potenziali realizzatori di “indagini sul grado di desertificazione territoriale” con finalità di lotta alla desertificazione commerciale.
L’ambito dell’indagine è rappresentato dal territorio, o sua parte, sul quale opera la Comunità Montana o collinare o la forma associativa di comuni. L’indagine deve essere articolata in una analisi in cui vengono esaminati e valutati tutti gli elementi e i fattori utili ad individuare le criticità e i punti di forza della struttura e dell’articolazione del sistema distributivo del territorio e un piano strategico vcon il quale si definiscono le misure e gli interventi da ritenersi prioritari che abbiano una ricaduta sul settore commerciale, le possibili linee di azione e la programmazione delle risorse.
Le domande per tale intervento devono essere presentate a partire dal 15.11.2006 sino al 31.3.2007.
Il sostegno alle aree mercatali è rivolto sia alle aree a rischio di desertificazione commerciale sia alle aree commercialmente deboli.
Le domande per tale intervento devono essere presentate a partire dal 15.11.2006 sino al 31.3.2007 e dal 1.10.2007 sino al 31.12.2007.
Non posso che esprimere grande soddisfazione- afferma l’Assessore Mino Taricco-per l’attenzione dimostrata nei confronti dei territori colpiti dallo spopolamento e dalla desertificazione commerciale che sono costituiti, per una gran parte, da comuni montani e rurali. Il sostegno economico alle iniziative commerciali in queste aree oltre a garantire il servizio minimo e il mantenimento dell’offerta esistente rappresenta una vera e propria scommessa per un concreto rilancio economico dei territori coinvolti”.


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2
  Vedi allegato 3
  Vedi allegato 4
  Vedi allegato 5

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento