ABOLIRE IL CANONE RAI

“Abolire il canone TV che, come evidenziato dall’ AGCOM, ha tassi di evasione molto alti creando di fatto una situazione di ingiustizia tra chi lo paga e chi no”.

Lo ha chiesto il deputato Pd Mino Taricco, che insieme ad altri 20 deputati ha interrogato il ministro dello Sviluppo economico sollecitando “l’adozione di misure volte alla soppressione del canone di abbonamento RAI, previa individuazione di adeguate forme di copertura degli oneri di servizio pubblico radiotelevisivo più eque per la società” .
“ E’ necessario valutare – spiega - se è meglio abolire il canone o solo trasformarlo in una piccolissima maggiorazione ad esempio sul costo dell’energia alle famiglie, stante il fatto che ormai la semplice presenza di una presa o di un PC rappresenta il requisito sufficiente per generare l’obbligo di versamento del canone. Anche la complessità e la polverizzazione delle imposte dei cittadini sono un costo che si può ridurre semplificando. In questa stagione di necessarie grandi riforme anche le piccole possono avere un loro ruolo importante”.


  Leggi Anche ...
  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento