ALCUNI ELEMENTI DI APPROFONDIMENTO

Alcuni elementi di approfondimento
La direttiva procedure del 2013 sull’asilo prevede che sia concesso a coloro che fuggono da persecuzioni o da danni gravi. 
L’asilo è un diritto fondamentale; la sua concessione è un obbligo internazionale ai sensi della Convenzione di Ginevra  del 1951, relativa alla protezione dei rifugiati. 
Nella Costituzione Italiana il tema è stato affrontato al :
Articolo 10
L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.
La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.
Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica, secondo le condizioni stabilite dalla legge.  Non è ammessa l'estradizione dello straniero per reati politici 
Articolo 26
L'estradizione del cittadino può essere consentita soltanto ove sia espressamente prevista dalle convenzioni internazionali.  Non può in alcun caso essere ammessa per reati politici 

Dal 1999 l’Unione europea è impegnata a creare un sistema europeo comune di asilo (CEAS) e a migliorare il quadro legislativo in vigore.
Di seguito la scheda della commissione Europea dal titolo Un sistema europeo comune di asilo ed una nota sintetica sulle politiche di asilo. 


Di seguito per chi è interessato i dati aggiornati dal sito del Ministero dell'Interno .

E alcune schede sulle bufale che circolano sul tema.
Ed in allegato troverete la sintesi e la versione integrale del Rapporto sulla Protezione Internazionale in Italia 2016 a cura di ANCI, CARITAS ITALIANA, CITTALIA, FONDAZIONE MIGRANTES, servizio centrale dello SPRAR,  in collaborazione con UNHCR.


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento