APPROVATA ALLA CAMERA DELEGA AL GOVERNO CON ATTENZIONE AL SOCIALE

Oggi abbiamo approvato definitivamente alla Camera la
“Legge di delega al governo per il recepimento delle
direttive europee e l’attuazione di altri atti
dell’Unione europea – Legge di delegazione europea
2013”, che delega appunto il Governo a recepire le
direttive europee e permette di non incorrere in ulteriori
nuove procedure di infrazione .
All’interno del provvedimento vi è un articolo “per
il coordinamento della disciplina interna in materia di
imposta sul valore aggiunto con l'ordinamento dell'Unione
europea”, che precisa la necessità di una particolare
attenzione al sociale prevedendo “ la riformulazione
delle norme che necessitano di un migliore coordinamento con
la normativa dell'Unione europea nelle materie trattate dal
regolamento di esecuzione (UE) n. 282/2011, tenuto
conto della specificità delle prestazioni socio-sanitarie,
assistenziali ed educative rese a favore di particolari
categorie di soggetti da parte dei soggetti di cui alla
legge 8 novembre 1991, n. 381, e dei loro consorzi,
sia direttamente che in esecuzione di contratti di appalto o
convenzioni”.

E’ una attenzione importante che avevamo sollecitato nei
mesi scorsi con una interrogazione perché il settore
sociale non reggerebbe un passaggio dal 4 al 10 %
dell’IVA , anche perché questo si trasformerebbe in un
semplice e drammatico un taglio di servizi a persone e
famiglie che sono già purtroppo in difficoltà .
Adesso speriamo che il Governo eserciti la delega con la
dovuta attenzione e sensibilità.

Mino Taricco


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento