APPROVATA IN VIA DEFINITIVA LA LEGGE SULLA DELEGA FISCALE

Giovedì 27 febbraio l’Assemblea della Camera dei deputati ha approvato in via definitiva la proposta di legge sulla “Delega al Governo recante disposizioni per un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita”.


 


Una legge, questa, che delega al Governo l’attuazione di decreti e atti legislativi che possano introdurre norme per rivedere il sistema fiscale e disciplinare specifici settori della vita economica del Paese. L’obiettivo è infatti quello di intervenire in tutti quei campi che, da questo punto di vista, hanno urgente necessità di essere affrontati e rivisti.


 


La proposta di legge si muove toccando molti e differenti punti. Qui di seguito, i settori più importanti su cui il Governo ha ricevuto la delega per intervenire:


 


-          Riforma e revisione del catasto su scala nazionale;


-          Contrasto all’evasione fiscale;


-          Revisione delle disposizioni antielusive, con interventi contro il cosiddetto “abuso di diritto”, inteso come “uso distorto di determinati strumenti giuridici finalizzato ad avere un risparmio d’imposta”;


-          Miglioramento dei controlli fiscali, con un’attenzione specifica a un’introduzione più capillare dell’uso della tracciabilità dei pagamenti e della fatturazione elettronica;


-          Riformulazione, ridefinizione e revisione della tassazione dei redditi d’impresa;


-          Norme specifiche relative ai giochi pubblici che comportano una vincita in denaro e rischiano di favorire comportamenti compulsivi, con l’obiettivo di prevenire la ludopatia, cioè il gioco d’azzardo patologico, e il gioco minorile, e di vietare spot di tali giochi pubblici in tv e radio durante le fasce protette;


 


La proposta di legge era già stata approvata dal Senato il 4 febbraio, e approda dunque ora, con i lavori della Camera dei deputati, alla propria approvazione definitiva. Un passo in avanti nella costruzione di un futuro più equo e giusto anche dal punto di vista economico e fiscale.


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento