APPROVATA LA LEGGE DI STABILITA'

Il 22 dicembre la Camera dei deputati ha approvato in via definitiva la Legge di Stabilità, la manovra di Finanza pubblica che contiene misure per la realizzazione degli obiettivi programmatici in materia economica, con  307 voti favorevoli e 116  contrari : il voto finale ha confermato senza modifiche il testo del maxiemendamento proposto dal Governo e già approvato dal Senato la scorsa settimana. Sull’esito dei lavori e sul percorso di approvazione del provvedimento si è voluto esprimere anche il deputato cuneese del Pd Mino Taricco: positivo complessivamente il commento del parlamentare sulle misure e le modifiche introdotte, con un generale contenimento della spesa pubblica, sui significativi sgravi fiscali e sugli strumenti concreti di sostegno economico al settore del lavoro, con alcuni limiti che dovranno essere oggetto di ripensamento.


Taricco ha voluto così commentare: “Le novità introdotte da questa Legge di stabilità toccano alcuni settori vitali dell’economia del Paese. Da un lato, vanno citati tanti  importanti provvedimenti per contenere la spesa pubblica, ma soprattutto va ricordato il forte sostegno al settore del lavoro: è stato finalmente reso strutturale il bonus Irpef degli 80 euro per i lavoratori con un reddito sino a 26.000 euro, la riduzione dell’IRAP e gli sgravi collegati alla nuova occupazione. Non dimentichiamo infine il credito d’imposta concesso per le opere di efficientamento energetico e recupero abitativo ed il rifinanziamento della “nuova Sabbatini”. Importanti poi le misure in agricoltura, dagli sgravi alle risorse per le anticipazioni PAC al piano latte, alle risorse per il Made in Italy, da ripensare invece la modalità con cui si va ad applicare l’IMU sui terreni così come alcune misure quali ad esempio l’aumento dell’IVA sul pellet. Su quest’ultima vicenda il governo ha accolto un mio ordine del giorno che impegna a rivedere la situazione venutasi a creare e spero veramente che possa essere rivista.


Il cammino riformatore, nonostante alcune necessità di verifica ed alcuni rallentamenti, sta procedendo sulla propria strada: a questo proposito il Parlamento, alla ripresa dei lavori nel nuovo anno, sarà chiamato a una serie di ulteriori fondamentali passi, tra i quali tante norme puntuali e le Riforme costituzionali e la Legge elettorale”.


Il precedente voto del Senato era arrivato all’alba di sabato 20 dicembre, dopo una lunga seduta notturna che aveva accordato la fiducia all’Esecutivo sul maxiemendamento presentato, con 162 voti favorevoli e 37 contrari.


 


In allegato


- una scheda della legge


- l'Ordine del Giorno


- e due schede sui contenuti agricoli


 


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2
  Vedi allegato 3
  Vedi allegato 4

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento