A VENTOTENE PERCHE' L'EUROPA E' LA RISPOSTA

Si svolto lunedì 22 agosto il primo vertice sui temi della sicurezza, immigrazione e crescita dopo l’uscita Regno Unito tra i vertici istituzionali di Italia, Germania e Francia. 
Il Presidente del Consiglio ha accolto nello scalo di Capodichino a Napoli Angela Merkel e Francois Hollande per una giornata importante sia per i temi trattati sia per il valore simbolico che ha rappresentato.
Il richiamo forte all’Europa è stato importante in questo momento, con la visita a deporre fiori "europei" sulla tomba di Altiero Spinelli all’isola di Ventotene, uno dei luoghi simbolo della nascita dell’Europa. 
I lavori tra i tre leader si sono svolti sulla portaerei Garibaldi, al centro dei colloqui sicuramente le questioni economiche, di occupazione e di attenzione ai giovani, ma anche di politica internazionale e di migrazione e di sicurezza.
I problemi riguardano sicuramente la Francia, la Germania e l'Italia, ma sono problemi che riguardano l'Europa intera. Nella consapevolezza che l’Europa, in questo quadro non è un problema in più, ma può essere la soluzione, e se oggi ancora non lo è, la sfida è proprio quella di creare i presupposti perché lo possa diventare, la più grande opportunità per le nuove generazioni.
Un grande disegno sfidante, per una posta in gioco altissima, ed  in questa direzione anche i gesti simbolici rivestono una grande importanza.
A Ventotene nel 1941 Altiero Spinelli, Ernesto Rossi, Eugenio Colorni ed altri confinati immaginarono il Manifesto per l'Europa, una delle più importanti radici della nascita dell’Europa.
Soprattutto in un momento come questo, di grande difficoltà, nella quale in troppi cercano nell’Europa un capro espiatorio ed una Istituzione sulla quale scaricare le colpe di tutto, il rilanciare, con un gesto simbolicamente emblematico, l’Europa che vorremmo, credo sia una scelta forte. 
L’ omaggio a Spinelli è un omaggio al sogno stesso dell’Europa, in quella che ne fu la culla ideale, ed in questo momento è assolutamente necessario rendere evidente che quell’orizzonte, che sicuramente chiede di essere pienamente realizzato, non solo non viene meno, ma chiede un rinnovato straordinario grande investimento .
L'Italia ha stanziato 80 milioni di euro per farne un campus universitario per la formazione di giovani europei. Un grande e simbolicamente fortissimo investimento ideale. 

Di seguito il link al sito del Governo sull’evento 

ed in allegato il Manifesto del 1941 
ed una interessante pubblicazione de i "Quaderni di Ventotene" che a partire dal Manifesto, pubblicato nella versione originale, traccia la strada fino al trattato di Lisbona.

In ultimo il discorso di Papa Francesco alla consegna del Premio Carlo Magno ed una sua sintesi, per riflettere 


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2
  Vedi allegato 3
  Vedi allegato 4

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento