A VISO APERTO, A 360 GRADI !

E’ stata sicuramente una cosa che non si era mai vista!


Ha parlato una lingua che hanno capito, se non tutti, sicuramente in tanti.


Lo ha fatto in modo vero ed efficace,  e ha detto cose che dice da anni, e sono le cose per le quali in molti tornano a sperare e credere che con lui questo Paese ce la possa fare.


Ha  detto con chiarezza cosa vuole fare e ciò che lui vuole fare è ciò che in tantissimi da anni eravamo convinti che andasse fatto, ma avevamo quasi smesso di crederci.


Adesso si parte, con una gran voglia di fare la nostra parte per avviare quel cambiamento per il quale ci eravamo candidati alle elezioni, e che invece i tentacoli di una rete burocratica sembravano  aver inghiottito in un burrone senza fine.


Lo ha fatto a modo suo, moderno, innovativo, spiazzante, convincente.


Le slides, i numeri, gli impegni chiari, fuor di burocratese e senza la prudenza dei passi felpati degli ovattati palazzi romani, ci hanno trasmesso una sensazione di concretezza come se lo avesse spiegato per ciascuno di noi.


Ma soprattutto i contenuti e gli impegni tratteggiano quell’avvio di cambiamento che stavamo aspettando. Credo che anche chi non gli aveva dato credito a questo punto dovrebbe cominciare a fare il tifo per lui, perché questo corrisponde a fare il tifo per l’Italia.


La riforma della PA e gli interventi puntuali presentati, dal tetto agli stipendi pubblici alle dichiarazioni precompilate, agli interventi di semplificazione uniti alle Riforme Istituzionali annunciate e alla riforma del CNEL, dallo sblocco dei debiti pubblici e le risorse per le imprese,  agli investimenti in scuole, manutenzione ambientale e casa dicono di una volontà di agire subito.


Ma la cosa che ha più colpito è il pacchetto di interventi che da tempo aspettavamo, sulla riduzione di imposte sul lavoro e sulle imprese e sullo spostamento sulle rendite finanziarie, quegli interventi così di sinistra che aspettavamo da tempo.


Così come la riduzione del costo dell’energia e la semplificazione delle regole sui contratti, rappresentano veramente, insieme alle risorse sulla ricerca e per le imprese sociali, quella svolta buona che tutti vogliamo contribuire a imprimere alla nostra storia.


Adesso parte la corsa per dare concretezza ad una scommessa che ci riguarda tutti.


 


Mino Taricco


 


 In allegato le slides che spiegano gli interventi


e la bozza del Testo di modifiche al Senato, al Titolo V  e al CNEL


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento