BASTA MENZOGNE - I VERI DATI DELLA SANITA'

La Sanità piemontese ha ottenuto in questi 5 anni di governo regionale del centrosinistra importanti risultati. Un risultato ancor più eccezionale se si pensa che la destra, pur imponendo il ticket sui farmaci per tutti i piemontesi, aveva lasciato al termine della seconda legislatura Ghigo un disavanzo di bilancio che sfiorava la cifra record di 1,5 miliardi di euro. Purtroppo è una cattiva abitudine della destra piemontese tentare polemiche e speculazioni politiche anche quando i fatti dimostrano il contrario. Sulla sanità la destra mistifica la realtà e attribuisce alla amministrazione Bresso un deficit che non c’è e vertiginosi tassi di crescita della spesa che come dimostrano i dati oggettivi del Ministero non sono tali.

CINQUE ANNI VIRTUOSI
In estrema sintesi in questi 5 anni di governo Bresso, abbiamo cancellato il deficit di 1,5 miliardi di euro lasciatoci dal centrodestra, cancellato la mobilità passiva (piemontesi che sceglievano di farsi curare in altre regioni), portato il livello di qualità dei servizi offerti al top in Italia (secondo l’analisi permanente effettuata per conto del ministero della Salute al Laboratorio Management e Sanità dell'Istituto superiore Sant'Anna di Pisa la sanità piemontese è risultata al quarto posto, davanti alla Lombardia), portato ai primi posti (secondo la Corte dei Conti) il sistema sanitario piemontese per rapporto qualità/costo, contenuto al 13% l’incremento della spesa rispetto al 18% del dato nazionale e al 24% della Lombardia. E, come ricordato, tolto i ticket sui farmaci per i redditi fino a 36.151 euro.

--------------------



L’AFFAIRE MAURIZIANO

LA CORTE DEI CONTI “CONDANNA” GHIGO
La sentenza ultima della Corte dei Conti (febbraio 2010) evidenzia nella vicenda i gravi comportamenti della Giunta Ghigo, che ha sottostimato in modo plateale il valore delle produzioni dell’Ospedale Mauriziano, considerato come un qualsiasi presidio privato e non invece come un ospedale paragonabile ad una azienda ospedaliera pubblica (come poi è diventato e come previsto negli intenti originari).

IL RILANCIO SOTTO BRESSO
Distinguerei il presente dal passato. In questi cinque anni la Regione Piemonte si è impegnata nella valorizzazione e potenziamento del Mauriziano. Sono aumentati i posti letto complessivi, sono stati aperti nuovi servizi e sono in corso importanti interventi di ristrutturazione e risanamento edilizio. Per esempio: abbiamo inaugurato da pochi giorni il nuovo Pronto Soccorso e sta partendo, finanziato con fondi statali ex art. 20, la costruzione del nuovo blocco operatorio.


SCARICA IL DOCUMENTO CLICCANDO SU "VEDI ALLEGATO 1"


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento