CAMBIARE LO STATO PER RIAVVIARE L'ITALIA

Con alcuni amici deputati abbiamo dato vita ad un gruppo, “Progetto Democratico”, per creare occasioni di approfondimento e occasioni di incontro, per aiutarci a fare bene il nostro lavoro quotidiano in Parlamento e anche per aiutare con il nostro lavoro il Governo ed i il Partito a “dare profondità alla velocità”.
Venerdì 26 giugno a Piacenza facciamo il primo incontro fuori le mura del Parlamento, dal titolo “Cambiare lo Stato per riavviare l’Italia”, con due sezioni:

-   Quali istituzioni e quali partiti per la nuova democrazia rappresentativa
-   Le riforme economiche per tornare a crescere  

Saranno con noi in questa riflessione la Ministra Maria Elena Boschi, il ViceSegretario Lorenzo Guerini  ed Ettore Rosato Presidente del gruppo PD alla Camera dei Deputati, ed anche Anna Maria FURLAN - Segretario Generale CISL e Gaetano MACCAFERRI - Vice Presidente Confindustria.
Sono consapevole che non è agevole, ma se poteste esserci sappiate che siete tutti calorosamente invitati.
A presto.
Mino

Il grande sforzo che il PD ha intrapreso per il rinnovamento della società italiana ha bisogno di essere sostenuto da un rafforzato impegno in direzione di un più forte e aperto dialogo sociale e di una riflessione approfondita e rigorosa sui grandi temi delle riforme politiche, economiche e sociali. 
Attraverso la proposta di momenti di approfondimento e di confronto con protagonisti della vita sociale, economica e politica del Paese, “Progetto Democratico” intende contribuire a fare del PD un partito ampio e plurale, a forte vocazione europeista e con una spiccata attenzione sociale, solido e riformatore, radicato sui territori e rispettoso delle loro peculiarità, coraggioso sul piano della legalità e caratterizzato da un forte senso delle istituzioni.


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento