CONSUMO DI SUOLO

E’ sotto gli occhi di tutti quanto il nostro territorio sia martoriato e le conseguenze di questa incuria hanno un impatto sul nostro presente e sul nostro futuro. In cinquant’anni lo abbiamo compromesso in modo più grave che nei precedenti secoli ed è sempre più evidente che se non vi sarà una inversione di rotta: noi consegneremo alle generazioni future un territorio in condizioni molto peggiori di quelle in cui lo abbiamo ricevuto.
Per difendere  questo nostro territorio e combattere il dissesto idrogeologico il Governo ed il Parlamento hanno pensano anche a limitare il consumo del suolo. 
Dopo un lungo lavorio in Commissioni riunite Ambiente e  Agricoltura, dopo centinaia di emendamenti presentati all’esame delle commissioni, nei giorni scorsi sono stati votati e siamo approdati ad un testo finale che adesso è stato inviato al parere delle altre commissioni.
Il voto finale in commissione è previsto per le prossime settimane e poi approderà in Aula entro fine novembre.

In allegato un Rapporto sul consumo di suolo dell’ISPRA
Una informativa sul tema della Regione Piemonte 
ed il testo approvato nelle Commissioni 


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2
  Vedi allegato 3

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento