CRESCE IL SERVIZIO CIVILE

Si era detto che avremmo investito sul servizio civile nazionale, siamo stati di parola.
Dopo gli anni del Governo Prodi quando si era saliti intorno ai 45.000 avviati, c’era stato il crollo, fino ai 2.000 ragazzi del 2013, per poi iniziare nuovamente a salire in questa legislatura nel primo anno di Governo 15.000 ragazzi nel 2014, e nel 2015, quest'anno, ampiamente oltre i 45.000 ragazzi.
Il presidente del Consiglio ha più volte ribadito che l’impegno è di operare affinché il prossimo anno possiamo arrivare a 100.000.
L’Italia ritornerà grande anche grazie all’apporto di tanti giovani che si impegnano nelle loro comunità anche attraverso il Servizio civile, e una delle grandi ricchezze di questo Paese che lo ha reso capace nei decenni di riscatti grandiosi, sono i valori che ha, che vedono un grande scrigno e una grande “riserva” nel Terzo settore, nel servizio civile, nel volontariato, e nell'associazionismo. 
Nella Legge di Stabilità è previsto, ha recentemente detto il Presidente del Consiglio, è previsto un aumento di 100milioni di euro per il prossimo anno, i fondi a disposizione dovrebbero diventare oltre 210 milioni, 
In attesa dell'uscita della nuova Relazione al Parlamento sul servizio civile, si allega un grafico con numeri che dimostrano il trend in atto, pur considerando che i dati 2014-2015 sono ancora ufficiosi, anche se confortati dai dati ufficiali di cui disponiamo.

Di seguito i link a due siti su cui è possibile per chi è interessato fare gli approfondimento del caso, 


ed in allegato oltre allo schema dei dati cui si faceva riferimento nelle righe precedenti, e il rapporto Arci “ IL BANDO DI SERVIZIO CIVILE NAZIONALE DEL 2015” con dati, elaborazioni, considerazioni e serie storiche interessanti 

e una scheda con la serie storica dei dati.



  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento