Effettiva consistenza delle risorse regionali a sostegno delle Comunità montane del Piemonte.

“I contributi regionali previsti a sostegno delle Comunità montane, in base alla legge regionale n. 16 del 2 luglio 1999, nonché in base al Fondo regionale per la montagna, ammontano per l’anno 2012 a complessivi 17.300.000 euro. Con la Delibera di Giunta regionale n. 2-3892 del 29 maggio 2012, che ha disposto la parziale assegnazione delle risorse finanziarie del Bilancio 2012, è stata disposta l’assegnazione di 5.000.000 euro per quanto riguarda il Fondo per la montagna, parte corrente, 700.000 euro per le spese di funzionamento degli uffici delle comunità montane e 1.080.000 per le spese di investimento” – così commenta il Consigliere Mino Taricco nell’interrogazione presentata in Consiglio Regionale lo scorso 20 settembre.“Tali contributi sono stati comunicati alle Comunità montane il 13 giugno 2012 con nota della Direzione Opere pubbliche e un allegato prospetto di ripartizione dei fondi spettanti alle singole Comunità montane per l’anno in corso, pertanto le stesse hanno approvato i propri bilanci sulla base delle indicazioni della Regione, facendo quindi affidamento sulle risorse loro comunicate, indispensabili per garantire il pagamento degli stipendi del personale e dei costi fissi delle Comunità stesse – continua Taricco - ad oggi non risulta essere stato formulato da parte della Regione alcun piano di riparto formale delle risorse a disposizione delle singole Comunità montane”, e noi vorremmo che, dato che’ alle porte la riforma, ci fossero soprese. “In data 20 settembre le suddette Comunità montane hanno inviato una lettera alla Regione in cui, oltre a lamentare la totale assenza di risposte alle richieste di chiarimenti più volte avanzate, si esprime tutta la preoccupazione per la situazione creatasi.
“Ho richiesto, attraverso questa interrogazione, di sapere quale sia l’esatta situazione relativa alle risorse a disposizione delle Comunità montane piemontesi e in quali tempi la Giunta regionale intenda approvare il relativo piano di riparto – conclude Taricco – perché se si verificassero effettive riduzioni dei fondi regionali previsti vi sarebbero gravi ripercussioni a carico delle attuali Comunità montane, che si vedrebbero impossibilitate a far fronte agli impegni economici assunti e rischierebbe di pregiudicare la partenza delle nuove unioni.”


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento