FERROVIE TURISTICHE

Con il voto al Senato in seconda lettura senza modifiche dal 2 agosto  è legge il DDL “Disposizioni per l'istituzione di ferrovie turistiche mediante il reimpiego di linee in disuso o in corso di dismissione situate in aree di particolare pregio naturalistico o archeologico”, di cui ero tra i firmatari, dando vita a 18 "ferrovie turistiche".
Le ferrovie turistiche sono tratte ferroviarie in disuso o che guardano già alla dismissione ma installate in aree di pregio naturalistico e/o archeologico, che da oggi iniziano il proprio iter verso il raggiungimento di una nuova identità e tra queste la Ceva-Ormea, una tra le linee storicamente più famose e paesaggisticamente più belle della provincia Granda.

Il DDL che ha come obiettivo la valorizzazione del nostro patrimonio culturale, promuove una progettualità “sostenibile” dal sia dal punto di vista turistico che economico, semplifica il quadro normativo sulla sicurezza, sulla gestione e prevede che le opere di riqualificazione riguardino le linee stesse, le stazioni su di essa presenti e le opere di interesse storico e archeologico eventualmente esistenti, così come i rotabili storici (ovvero mezzi ferroviari a motore o trainati non più utilizzati a fini commerciali e per i quali siano passati almeno 25 o 50 anni dalla messa in servizio del primo modello) e i rotabili turistici (mezzi ferroviari già utilizzati a solo scopo turistico). 

Proprietari e concessionari dovranno, per legge, occuparsi delle infrastrutture, della manutenzione, della funzionalità e della sicurezza, mentre i servizi turistici e le attività commerciali connesse potranno essere gestite da soggetti pubblico o privati.

In allegato il testo della norma e una scheda sulla stessa


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento