FONDI UE : ACCORDO PARTENARIATO ITALIA

E’ arrivato l’OK  di Bruxelles sull'accordo di partenariato con l'Italia per la programmazione 2014 – 2020, il documento in cui si delinea la strategia nazionale per la spesa di 44 miliardi di fondi Ue, 32,8 dei quali per le politiche di coesione, mentre i restanti per il Fondo di sviluppo rurale (10,4 mld) e quello della Pesca (537,3 mln).


Queste risorse saranno uno degli strumenti fondamentali per una strategia di  ripresa.


Dopo "sei mesi di negoziato" per superare varie criticità che erano emerse per il programma di spesa dei 44 miliardi di fondi europei che arrivano in Italia con la programmazione 2014-2020, prevede ora di andare verso l’approvazione perogni regione di un piano operativo regionale (Por) e di uno nazionale (Pon) oltre ad uno specifico piano di rafforzamento amministrativo (Pra)".


Per evitare la dispersione delle risorse - altro punto di criticità - si è arrivati ad una riduzione dei campi di intervento, attraverso "concentrazioni tematiche", con particolare attenzione ai temi di ricerca e dell'innovazione del sistema produttivo.


E' un passo formale importante verso la approvazione delle Misure e dei bandi che speriamo siano in pista la primavera prossima.


 


Di seguito il link al sito del Dipartimento Sviluppo e Coesione Economica dove si possono trovare tutti i documenti :


http://www.dps.gov.it/it/AccordoPartenariato/index.html


 


e quello del comunicato del Governo


http://www.governo.it/Presidenza/Comunicati/dettaglio.asp?d=77032


 


In allegato una sceda sul percorso che ha portato alla approvazione


e una sintesi del contenuto


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento