GIORNATA DELLA MEMORIA 2018

"Chi non conosce la verità è uno stolto, ma chi, conoscendola la chiama menzogna, è un delinquente."
                                                                           (Bertolt Brecht)


Anche quest’anno il 27 gennaio celebriamo la Giornata della Memoria, per non dimenticare mai in quale abisso di orrore l’uomo è riuscito a calare, ed al tempo stesso che anche in quella stagione vi sono stati tanti “giusti” che hanno saputo compiere gesti di umanità, che hanno saputo rischiare ed in alcuni casi anche pagare prezzi molto alti per stare dalla parte giusta.

Fare memoria perché non debba e possa più accadere, per ricordarci che nulla mai è scontato, e che come allora in troppi sottovalutarono l’ascesa qui da noi del fascismo ed in qualche misura cercarono di vedervi anche gli aspetti meno negativi, così anche oggi, davanti a rigurgiti di razzismo e di forme di neofascismi striscianti, il rischio di letture annacquate e giustificatrici è sempre dietro l’angolo.

 Per questo sono grato a tutti coloro che in questa occasione hanno posto a dimora semi di consapevolezza e di stimolo alle nostre coscienze.

Di seguito una scheda RAI sulle iniziative nei prossimi giorni e su alcuni utili materiali  
Una testimonianza di Liliana Segre neo Senatrice a vita del 2005.  
E il discorso del Presidente della Repubblica di qualche giorno fa sul tema.

in allegato due schede sulle Leggi razziali 


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento