IL SENATO HA APPROVATO LA NUOVA LEGGE ELETTORALE

Il 27 gennaio 2015 il senato ha approvato la nuova legge elettorale, il cosiddetto Italicum.


I voti a favore sono stati 184, i contrari 66 e gli astenuti due.


La legge torna ora alla camera per il sì definitivo.


L’Italicum è arrivato per la prima volta alla camera il 12 marzo 2014 e da quel momento ha subìto molte trasformazioni.


Ciascuno di noi la legge la avrebbe voluta diversa, e dal suo punto di vista migliore, ma è innegabile che sia una legge di gran lunga migliore del Porcellum, da tutti i punti di vista.


Per il partito vincente ( al momento il PD) garantisce un buon margine di scelta agli elettori, che con le preferenze sceglieranno oltre il 70% degli eletti, e per tutti gli altri partiti renderà visibile e riconoscibile chi è stato candidato in una sorta di uninominale di fatto.


Quanto agli altri punti garantisce governabilità e semplifica i quadro politico e credo con ciò che è successo in questi anni non sia poco.


E’ il meglio che si può fare in questo Parlamento avendo la speranza di portare in fondo la riforma.


In allegato una scheda con i punti principali


 


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento