INDENNITA' DI ACCOMPAGNAMENTO

“LA REGIONE SI ATTIVI AFFINCHE’ IL NUOVO ISEE NON PENALIZZI ANZIANI E DISABILI”. . “Il Governo sta procedendo alla revisione dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), il parametro utilizzato per “pesare” il reddito, il patrimonio e la situazione familiare sulla cui base valutare interventi e compartecipazione alla spesa per la erogazione di una molteplicità di servizi sociali, sanitari, educativi e nella generalità dei servizi fondamentali. La revisione sarebbe orientata ad alcuni principi tra i quali anche l’inclusione, tra gli elementi che entrano a far parte del computo del reddito, della percezione di somme, anche se esenti da imposizione fiscale, quali agevolazioni fiscali e tariffarie nonché provvidenze di natura assistenziale. Ora in questo modo vi è il concreto pericolo che il nuovo ISEE possa essere determinato anche da provvidenze quali, l’indennità di accompagnamento, che rappresentano una compensazione verso l’inesistenza di servizi di cui avrebbero necessità soggetti come gli anziani e i disabili, questo potrebbe generare una situazione per la quale ottenere l’indennità possa portare indirettamente al venir meno di altre tutele. Non è accettabile che il nuovo ISEE possa nei fatti venire a diminuire il livello di protezione sociale di queste persone, e la Regione Piemonte deve attivarsi nei confronti del Governo, anche per evitare, e comunque esigere che eventuali diminuzioni dei trasferimenti monetari siano compensate da effettivi e contestuali provvedimenti di rafforzamento dei servizi del welfare. Per questo ho presentato un apposito Ordine del giorno in Consiglio Regionale. Insomma, se in un contesto dove le risorse sono carenti, le indennità servono a compensare l’assenza dei servizi, si può, se non e’ possibile evitarlo, anche accettare una diminuzione delle erogazioni monetarie solo però in cambio di un potenziamento dei servizi. E’ poi importante che le misure che il Governo intende adottare siano in ogni caso concertate con le parti sociali, le associazioni di tutela delle persone con disabilità e con il Forum del Terzo settore e il Forum delle Famiglie”. “Come ho già avuto occasione di dire e’ una questione di civiltà e di giustizia sociale e di rispetto nei confronti di persone e di famiglie già pesantemente colpite e che non possono vedere ridotte le già scarne tutele per ridurre la spesa. Non voglio innescare polemiche, ma credo vada comunque ribadito che con meno di un quarto del programma di ammodernamento previsto, seppur ridotto, degli F35, vale quanto il pieno ripristino di tutte le risorse sui fondi sociali nazionali


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento