INFORMATIZZAZIONE DEI REFERTI MEDICI

“Seguiamo l’esempio del Veneto, informatizziamo i referti medici. E’ un sistema più rapido, economico, e permette di risparmiare tonnellate di carta”. La proposta è contenuta in una interrogazione presentata dal consigliere regionale PD Mino Taricco.
“Lo scorso marzo” spiega Taricco, “è stato presentato il progetto “Veneto Escape”, un servizio, peraltro già sperimentato nella provincia di Treviso, promosso e finanziato dalla Regione Veneto e dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e Innovazione, che promette di consegnare alla Sanità veneta la piena informatizzazione dei referti medici entro la fine del 2012”.
“La digitalizzazione del processo di gestione dei referti medici consentirà ai cittadini, attraverso una procedura molto semplice pensata per agevolare chi non ha dimestichezza e padronanza nell’uso delle tecnologie, di consultarli e scaricarli,in qualunque momento, direttamente sul proprio computer, senza doversi spostare da casa o dal luogo di lavoro per ritirarli allo sportello, e permetterà ai medici di famiglia, ai pronto soccorsi ed agli ospedali di poter disporre in tempo reale on line dell’intera “cartella clinica” dell’assistito”.
“L’impatto economico del servizio sulla collettività è stato calcolato sul costo opportunità del tempo risparmiato per il ritiro del referto da parte del paziente o dei suoi familiari. Tale costo è stato stimato in circa 12 € per ogni referto. Estendendo tale stima al contesto regionale si è presunto un risparmio annuo per i cittadini veneti di circa 42.000.000 €. In termini di risparmio per le Aziende sanitarie ed ospedaliere regionali, si è stimato, invece, un risparmio annuo di circa 8.000.000 €”.
“Di fronte a questi dati”, conclude Taricco, “ho chiesto alla Giunta regionale di avviare il processo di informatizzazione dei referti medici”.




  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento