ISTAT CERTIFICA: OCCUPATI ANCORA IN CRESCITA

Secondo l’Istat, nel periodo aprile-giugno l'occupazione complessiva è cresciuta “in modo sostenuto rispetto al trimestre precedente (+0,8%, 189 mila). La crescita ha riguardato in particolare i dipendenti a termine (+3,2%) e gli indipendenti (+1,2%), mentre per i dipendenti a tempo indeterminato l’incremento è stato dello 0,3%".
Il tasso di occupazione è salito al 57,3%, in aumento di 0,5 punti rispetto al trimestre precedente (soprattutto per i 15-34enni, +0,8 punti, e per i 50-64enni, +0,6 punti).
Rispetto a un anno prima il tasso di occupazione è aumentato dell’1,4%: l’equivalente di 439 mila occupati in più.
Un aspetto “rilevante dell'espansione occupazionale”, sottolinea l’Istat, “è dato dalla significativa crescita degli occupati giovani di 15-34 anni (+223 mila su basa annua)”
“La maggiore partecipazione dei giovani al mercato del lavoro è testimoniata anche dalla diminuzione tendenziale (-252 mila) della componente delle persone Not in Education, Employment or Training (Neet)”.
Il tasso di disoccupazione, che era rimasto stabile nei due trimestri precedenti, segna un lieve calo (meno 0,1%), all’11,5%. Continua a calare inoltre il tasso di inattività 15-64 anni (-0,5%), soprattutto per la componente degli scoraggiati.
“Le variazioni degli stock di occupazione sottintendono significativi cambiamenti nella condizione delle persone nel mercato del lavoro”, aggiunge l’istituto di statistica. Rispetto a un anno prima, “tra gli occupati aumentano le transizioni verso il lavoro a tempo indeterminato, in particolare per i dipendenti a termine e per i collaboratori. Inoltre, cresce il flusso dalla disoccupazione verso l'occupazione, soprattutto verso i dipendenti”.
“Le imprese confermano sia pure con minore intensità i segnali di crescita della domanda di lavoro e continua inoltre a ridursi il ricorso alla Cassa integrazione”.

Il dato positivo era gia stato anticipato a metà anno

In allegato le ultime comunicazioni INPS sul tema


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento