LA GIUNTA REGIONALE PREMA SUL GOVERNO PERCHE’ VENGANO ACCELERATI I PAGAMENTI DEI RIMBORSI IVA.

Il consigliere regionale PD Mino Taricco ha presentato un ordine del giorno in cui chiede alla Giunta regionale di premere sul governo nazionale perché vengano accelerati i tempi dei rimborsi IVA.
“Le aziende italiane registrano difficoltà sempre maggiori nel reperire liquidità. A peggiorare drasticamente la situazione contribuiscono, in maniera significativa, i gravi ritardi nei pagamenti dei rimborsi IVA”, spiega Taricco. “A partire dall’anno 2010, il rimborso di tali crediti ha subito un drastico rallentamento. Ad oggi, le imprese italiane risulterebbero creditrici dello Stato per circa 5 miliardi di euro. Una situazione che blocca gli investimenti necessari alle aziende per restare sul mercato e che coinvolge anche migliaia di aziende piemontesi, che rischiano di chiudere, strozzate dai ritardi nei pagamenti”.
“E’ una situazione inaccettabile”, sostiene Taricco. “Nell’Unione Europea l’Italia figura all’ultimo posto nel pagamento dei crediti IVA alle imprese, con tempi, in alcuni casi, prossimi ai 2 anni, rispetto alla media di altri paesi, quali la Germania, la Francia o il Belgio, di circa 60 giorni”.
“La Giunta regionale, che ogni giorno ci ricorda nei suoi annunci di lavorare per rilanciare l’economia piemontese, faccia anche qualcosa di concreto. Prema sul Governo affinché si acceleri sui mancati rimborsi IVA e, soprattutto, si pervenga ad una soluzione strutturale che impedisca, in futuro, il ripetersi di così gravi ritardi, che pregiudicano fortemente l'equilibrio economico-finanziario delle aziende, già messe a dura prova dalla crisi economica e dalla carenza di liquidità dovuta alla stretta creditizia”.


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento