LA GIUNTA REGIONALE SI RIEMPE LA BOCCA DI SOSTEGNO ALL’EDITORIA LOCALE

MA NEL 2012 NON E’ PREVISTO NEANCHE UN EURO DI CONTRIBUTO. Il consigliere PD Mino Taricco ha presentato una interrogazione per sapere se esistono contributi nel 2012 a favore dell’editoria locale, se si prevede di attivarli in sede di assestamento di bilancio. “Anche le imprese editoriali locali, come tante altre che operano in altri settori, vivono momenti di grande difficoltà perché la crisi ha ridotto pesantemente gli introiti pubblicitari e minaccia seriamente la sopravvivenza delle società”, spiega Taricco. “In questa situazione assistiamo a uno spettacolo già visto. La Giunta regionale promette interventi capillari, ma in sede di bilancio preventivo 2012 non ha messo un solo euro nel capitolo che riguarda il finanziamento della legge regionale 18 del 2008 che ha, tra le sue finalità, quella di sostenere, promuovere e valorizzare lo sviluppo sul territorio piemontese della piccola imprenditoria editoriale locale quale componente del proprio patrimonio culturale, linguistico, nonché strumento per la diffusione delle conoscenze e dell’informazione”. “L’ultimo bando che ha impegnato 300 mila euro per la spesa corrente delle imprese di stampa periodica locale risale al 2011 ed è scaduto lo scorso febbraio. Da allora nulla, se non le solite promesse e rassicurazioni, che tanto non costano niente”. “Per questo”, conclude Taricco, “ho chiesto alla Giunta regionale se vi siano altre risorse iscritte a bilancio da cui attingere per finanziare l’editoria periodica locale o se, in alternativa, intenda agire nell’assestamento di bilancio per garantire le risorse promesse. Vorrei risposte puntuali e supportate da fatti. Non generiche promesse da marinaio”.


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento