LEGGE DI BILANCIO 2018 AL VOTO IN AULA ALLA CAMERA

Dopo il via libera in Commissione Bilancio di mercoledì mattina dopo una non stop di 24 ore filate il provvedimento sarà approvato dalla Camera alla fine di questa mattinata.

Dopo il  lavoro nelle singole Commissioni di merito sui singoli temi, che ha portato alla segnalazione di circa 1200 emendamenti  sui 4000 che si erano salvati dal vaglio di ammissibilità, sui 6000 presentati, si è avviato il lavoro in Commissione Bilancio, al quale ho partecipato, per tutta la durata, in quanto relatore del Disegno di Legge in Commissione agricoltura.

Nelle lunghissime giornate di lavoro in Commissione Bilancio credo che si sia fatto un buon lavoro, di cui diamo conto qui sotto e nei documenti allegati, notizia positiva per i mondo agricolo è la modifica alle norme sull’antimafia per i contributi europei che sblocca la erogazione degli stessi.

Tra le ultime scelte importanti c’è l'approvazione dell'emendamento proposto dal nostro partito che mantiene la validità delle concessioni del commercio ambulante, facendo così slittare la piena adozione nel nostro Paese della direttiva Bolkestein al 31.12.2020,  e la adozione nei confronti delle società cooperative, cosiddette spurie, di misure particolari misure per contrastare l'evasione fiscale, il mancato rispetto del carattere mutualistico prevalente e agevolare l'accertamento e la riscossione da parte dell'Agenzia delle entrate, mediante il potenziamento del sistema di vigilanza, e quello per promuovere il commercio equo solidale.

Per l’agricoltura è stato approvato un importante emendamento che esclude che i titolari di terreni agricoli che usufruiscono di fondi europei debbano fornire l’informazione antimafia in relazione alle domande di contributi europei presentate prima del 19 novembre 2017 (data di entrata in vigore della riforma del Codice antimafia che ha introdotto l’obbligo di produrre la documentazione antimafia anche per questi soggetti) e ha confermato  per le imprese agricole che abbiano fatto domanda per importi inferiori a 25.000 euro comunque una proroga al 31 dicembre 2018 dell’obbligo di presentare l’informazione antimafia.  Con l’entrata in vigore di questa disposizione, l’obbligo di presentazione della documentazione antimafia si applicherà, per le domande presentate dopo il 19  novembre 2017, solo ai titolari di terreni agricoli che accedono a fondi europei per importi superiori a 25.000 euro. 

Anche in ambito artigianale tra gli altri è stato approvato un importante emendamento relativo alla disciplina dell'attività di autoriparazione (meccatronica, carrozzeria e gommista), che dispone la validità del termine di 10 anni per la regolarizzazione delle imprese già iscritte nel registro delle imprese artigiane e abilitate per una o più delle attività sopra citate, che intendano conseguire l’abilitazione anche per una o entrambe le altre attività di autoriparazione sopra citate.

Relativamente alle politiche familiari da segnalare un importante emendamento approvato che eleva da 2.840,51 a 4.000 euro il limite di reddito complessivo per essere considerati fiscalmente a carico, limitatamente ai figli di età non superiore a 24 anni, un piccolo segnale di attenzione alla famiglia.

Purtroppo alcuni provvedimenti cui tenevo molto non sono alla fine stati approvati. 
Fino all'ultimo avevo infatti lavorato per un emendamento che ridefiniva le regole fiscali da applicarsi ai cercatori di tartufi con un fatturato annuo inferiore a 7.000 euro complessivi, permettendo di dare un assetto più razionale ed efficiente al settore, un provvedimento che stanziava risorse per la ricerca sugli antagonisti della Cimice asiatica e per uno che risolveva la questione delle aziende che erano state colpite dall'alluvione de '94.

In allegato un documento di sintesi delle ultime
novità
e per chi fosse interessato  ad approfondire maggiormente  i contenuti della legge di bilancio 2018 in attesa del testo finale definitivo :

un quadro di sintesi dei contenuti raggruppati per provvedimenti nel testo approvato dal Senato http://www.intra.camera.it/DossierPdf/17/ST/PDF/ID0031d.pdf

ed una analisi dei contenuti fino al 344 http://documenti.camera.it/Leg17/Dossier/Pdf/ID0031cs1_tomo1.Pdf

e poi dal comma  343 al 684 
http://documenti.camera.it/Leg17/Dossier/Pdf/ID0031cs1_tomo2.Pdf

i contenuti della discussione in Commissione      http://www.camera.it/leg17/126?tab=4&leg=17&idDocumento=4768&sede=&tipo

e la sintesi emendamenti approvati in Commissione Bilancio http://documenti.camera.it/Leg17/Dossier/Pdf/ID0031e.Pdf



 



  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento