LEGGE EUROPEA: DIRITTI E GARANZIE PER CITTADINI E IMPRESE

La Camera ha approvato con voti 259 favorevoli e uno contrario il disegno di legge con le «Disposizioni per l'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea - Legge europea 2017». Il provvedimento passa ora all'esame del Senato.

Il Ddl contiene norme di carattere eterogeneo che riguardano la libera circolazione delle merci, giustizia e sicurezza, fiscalità, lavoro, tutela della salute e dell'ambiente, le telecomunicazioni (roaming Ue). La legge europea di quest'anno consente, in particolare, la definizione di tre procedure di infrazione e una serie di casi Eu-Pilot (richieste di informazione agli Stati che possono prevenire possibili procedure d'infrazione). 

Il testo approvato dalla Camera amplia i poteri dell'Agcom nel contrasto della pirateria sulla rete, in particolare un emendamento del Pd approvato consente all'Autorità di intervenire tempestivamente sulle piattaforme elettroniche per ordinare in via cautelare di porre fine alle violazioni del diritto d'autore e porre misure per impedire la reiterazione degli illeciti. 

Inoltre, sono state varate importanti norme sull’energia, come la fissazione dei tetti di al di sotto dei quali è possibile l’incentivazione diretta delle fonti rinnovabili, mentre al di sopra è necessaria una procedura di aste per la capacità offerta. Sono state approvate modifiche agli oneri relativi alle imprese energivore per energia elettrica e gas: parliamo di un complesso di circa 3mila aziende con circa un milione di lavoratori diretti ed indiretti coinvolti, e che ha nell’energia un fattore cruciale di competitività. A fianco di questo, comunque, le famiglie e le imprese non energivore godranno di una riduzione dei costi in bolletta che vale circa due miliardi fra il 2016 e il 2018 e poi circa settecento milioni sino al 2020. 

La Legge Europea approvata è un investimento politico del nostro Paese nel percorso di avvicinamento della normativa nazionale a quella europea: una scelta strategica e qualificante, che ci consente nel corso di questa legislatura di dimezzare il numero di procedure di infrazione e di fare del nostro Paese il più virtuoso nella gestione dei casi di contenzioso comunitario. Con la Legge Europea, i cittadini e le imprese italiane possono beneficiare di maggiori diritti e migliori garanzie, in virtù della capacità dell'Europa di poter rispondere meglio dei singoli Stati membri alle aspettative delle persone. 
Diritti dei cittadini europei, mercato unico digitale, politiche fiscali omogenee. Sono molti gli aspetti che contribuiscono a rendere concreto il senso di cittadinanza europea. E con questo provvedimento l'Italia si avvicina all'Europa.
In allegato una scheda sul provvedimento


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento