LETTERA AL MINISTRO MARTINA PER LA DENOMINAZIONE DELLA NOCCIOLA TONDA GENTILE

In data 3 aprile 2017, ho scritto all’onorevole Maurizio Martina, il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, per prospettare una correzzione del Decreto del dicembre 2016 in merito alla denominazione della nocciola Tonda Gentile, tema sul quale era intervenuto già la settimana scorsa a margine della risposta del Governo alla interrogazione a sua prima firma del 20 dicembre 2016.

Nel 2006 la Regione Piemonte e l’allora Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali avevano ottenuto dal Ministero argentino la modifica della denominazione «Tonda gentile delle Langhe», allora iscritta presso il registro dell’Istituto nacional de semillas, in «Tonda gentile». Questo per evitare confusione nei consumatori, a causa dal toponimo “delle Langhe” nel nome della varietà, e soprattutto per non arrecare danno alle produzioni realmente effettuate su quel territorio.

Nei mesi scorsi si è venuti a conoscenza della nuova registrazione, in Olanda, della varietà con nuovamente il toponimo “delle Langhe”: è in corso una trattativa con il ministero olandese affinché il nome sia ritirato o rettificato e parrebbe che la questione sia in via di soluzione.

Come dimostrano però anche i tentativi di registrazione in Italia del 2016, il rischio di rimettere in circolo, per errore o calcolo, la vecchia dicitura della varietà “Tonda gentile” con il toponimo “delle Langhe”, è sempre in agguato, e con esso la conseguente confusione verso i consumatori ed il possibile danno alle produzioni che “delle Langhe” lo sono realmente.
Nella risposta all’interrogazione ci è stato confermato che il problema relativo all’iscrizione in Olanda della varietà con nome “Tonda gentile delle Langhe” sia incamminato verso una soluzione positiva.
Se è vero che l'iscrizione di questa straordinaria varietà della nostra terra nel Registro varietale nazionale deve fare riferimento anche ai vecchi nomi, per evitare che questi possano essere riutilizzati come nomi di altre varietà, e si è consapevoli che questa denominazione varietale potrebbe indurre in errore e creare confusione verso il pubblico o verso i consumatori (riguardo alle caratteristiche o al valore della varietà), è anche vero che l’iscrizione al Registro varietale nazionale delle piante da frutto, con Decreto del 12.12.2016, della storica varietà piemontese con il nome “Tonda Gentile”, avente come sinonimi a tutti gli effetti “Tonda gentile trilobata” e “Tonda gentile delle Langhe”, crea comunque apprensione per la presenza sul Registro del toponimo “delle Langhe”, sia pur solo come sinonimo. 

Il Decreto del 12 dicembre 2016, che inserisce nel Registro italiano delle varietà delle piante da frutto la “Tonda gentile” associandole come sinonimo i nomi “Tonda gentile delle Langhe” ed anche “Tonda gentile trilobata”, è infatti stato motivato anche per rispondere ad un'esigenza generata dallo stesso disciplinare di produzione dell’IGP “nocciola del Piemonte” (dato che lo stesso recita: « La denominazione “nocciola del Piemonte” designa il frutto della varietà di nocciolo “Tonda gentile trilobata” coltivato nel territorio idoneo della regione Piemonte, definito nell’articolo 3 » e che manca la registrazione, presso l’Ufficio comunitario delle varietà vegetali, della varietà “Tonda gentile trilobata”).
La soluzione trovata però crea ancora grande apprensione tra i produttori e sul territorio. 

Per questi motivi, nella lettera al Ministro si richiede un modifica o un’integrazione al Decreto 12.12.2016, che permetta di chiarire in maniera inequivocabile la questione. Alla luce della straordinaria esplosione di interesse sul settore corilicolo e vista la conseguente crescita esponenziale di nuovi impianti, insieme all’acclarata eccellenza qualitativa di questa varietà, riconosciuta anche sul piano economico, con prezzi in media superiori ai prezzi di tutte le altre varietà, è necessario che la comunicazione sia più che chiara e corretta, così come le regole che la definiscono. Per questo mi sono permesso di suggerire di sostituire, nel Decreto in oggetto, il riferimento a “sinonimo” con la dicitura più esplicita “già sinonimo in passato”, oppure di inserire una nota, o una postilla, sul Decreto in oggetto, che specifichi che i sinonimi erano tali in passato e che oggi l’unico nome utilizzabile è ufficialmente ‘Tonda gentile’. 

In allegato la lettera inviata al Ministro.


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento