MOZIONE SULLA LIBERTA' RELIGIOSA

Approvate il 23 settembre alcune mozioni sulla libertà di
religione alla Camera che assumono una caratteristica sempre più drammatica davanti alle violazioni che ogni giorno ci sono trasmessi dai mezzi di informazione ed anche a seguito della attenzione sul tema che i flussi di rifugiati e di migranti, che giungono ogni giorno in Europa hanno richiamato.

Di fronte alle notizie quotidiane di discriminazione, di persecuzioni
e di violenze, siamo letteralmente sgomenti e purtroppo in molti casi impotenti.

Il governo si è impegnato a rafforzare misure miranti alla
tutela della  libertà di religione e nella protezione delle minoranze religiose nei Paesi a rischio, nel rispetto della Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, ad impegnarsi sul tema della reciprocità religiosa, oltre all’impegno all’utilizzo di parte dei fondi per la cooperazione allo sviluppo per progetti di tutela delle minoranze religiose e
per la promozione di una cultura di tolleranza religiosa.

Sicuramente un gesto importante per contrastare una delle
tragedie più drammatiche di questa stagione della nostra storia. 



In allegato la mozione approvata e l’intervento in Aula di Ernesto Preziosi.


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento