OK DEFINITIVO DALLA CAMERA alla Legge di conversione del DL LAVORO

Il testo della Legge di conversione del Decreto LAVORO - IVA è stato approvato con 265 sì e 118 no.
A favore la maggioranza.
Contro si sono espressi M5S e Sel.
Lega ed FdI non hanno partecipato alla votazione.


Una legge importante che pone un altro tassello alla ricostruzione e verso la ripresa di questo Paese.
Misure di sostegno alla assunzione degli under 29 e modifiche alla Legge Fornero, risorse per i disabili e per il servizio civile, rinvio dell’aumento dell’Iva al 1 ottobre e stop della pubblicità per le sigarette elettroniche ed inoltre lo sblocco di altri 25 miliardi di pagamenti dei debiti della pubblica amministrazione queste alcune delle principali misure contenute.

Questa norma non risolve tutti i problemi che si sono sul tappeto connessi al lavoro e non è lo strumento per rilanciare l’economia,
ma fa tre cose importanti :

- Corregge alcune distorsioni che la Fornero aveva generato e, nrl rispetto delle regole UE, mette in campo incentivi alla occupazione dei giovani;
- Rinvia l’aumento Iva dando il tempo per vedere come evitarlo totalmente ;
- Aumenta di 25 miliardi le risorse per il pagamento dei debiti arretrati della Pubblica Amministrazione.

Non sarà la soluzione di tutti i problemi ma è un passo giusto ed importante.
Mino Taricco


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento