PANORAMA : SCROCCONI : LA FALSITA' E LA PARZIALITA' IN UN'IMMAGINE !

Pessima la copertina di “Panorama” con una sedia a rotelle con pinocchio sopra e a caratteri cubitali ‘Scrocconi’. Si è associato l’immagine dell’invalido a quella dello scroccone e questa è una associazione inaccettabile . La lotta ai falsi invalidi, va fatta ! Sono indifendibili da chiunque e sempre ! Sarebbe necessario poi una riflessione su come si potrebbe davvero fare la lotta ai falsi, senza creare problemi agli invalidi veri , e sta accadendo anche con la modalità con cui si stanno effettuando le visite di controllo. Se ci fosse buona fede e si volessero solo risolvere i problemi si potrebbe partire dalle cose più semplici , basterebbe ad esempio incrociare le banche dati che esistono (un cieco totale con la patente, tanto per fare un esempi)”. Sono proprio le persone con disabilita’ a chiedere che siano puniti e isolati i veri falsi invalidi, i falsi permessi per i posteggi, le false pensioni che abbassano gli importi disponibili per tutti, Ciò di cui “Panorama” non parla sono le tante storie di impegno e di amore per la vita quotidiani anche in un mare di complessità e di difficoltà legati alle barriere e alle inadempienze di tanti enti , alla ignoranza e alla grettezza di tanti . Ciò di cui “Panorama” non parla sono le ripercussioni dei tagli che il Governo ed il Parlamento hanno inferto alle spese sociali ed in particolare al fondo per la disabilità . Mino Taricco Si allega anche il link ad un bell’articolo scritto da Federico Borgna .


  Leggi Anche ...

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento