PROGRAMMA PROGRESS: Proposte per la sperimentazione sociale

Bando nell'ambito del programma PROGRESS per la sperimentazione sociale.

I progetti selezionati dovranno contribuire a sviluppare e testare approcci socialmente innovativi alle priorità della politica UE stabilite dalla Piattaforma europea contro la povertà e l'esclusione sociale (iniziativa faro di Europa 2020).



Obiettivi:

Il presente invito mira a migliorare la qualità e l'efficacia delle politiche sociali e a facilitare l'adeguamento alle nuove esigenze e sfide sociali. Con la sperimentazione gli attori coinvolti nelle riforme sulla protezione sociale dei paesi che partecipano al programma Progress, hanno la possibilità di valutare gli effetti delle riforme e dei cambiamenti politici prima di applicarli su larga scala.

I progetti dovrebbero contribuire a sviluppare e a testare approcci socialmente innovativi delle priorità politiche europee, nel contesto degli obiettivi sociali quali:

1) l'inclusione sociale dei gruppi vulnerabili come i rom, gli immigrati, i senzatetto e i giovani;
2) la qualità dei servizi per l'infanzia;
3) l'invecchiamento sano e attivo;
4) l' inserimento dei giovani nel mondo del lavoro.
I progetti dovranno rispettare il principio della parità tra uomini e donne.



Attività:

I progetti dovranno trattare argomenti quali:

- la realizzazione, la gestione e la metodologia di valutazione di esperimenti sociali;
- le strategie per sviluppare gli esperimenti sociali e tradurre i risultati in misure politiche più ampie;
- la cooperazione e le attività di rete.

Beneficiari:

Il bando si rivolge ad autorità nazionali o regionali competenti o a enti da queste incaricati. Nello specifico può trattarsi di autorità pubbliche o agenzie statali o semi-statali a livello nazionale o regionale, in particolare ministeri competenti o altri enti governativi con competenze decisionali nei settori dell'occupazione, della salute e delle politiche di protezione appartenenti ai paesi che partecipano al programma PROGRESS: 27 paesi dell'Ue, paesi EFTA/SEE (Norvegia, Islanda, Liechtenstein), paesi candidati all'Ue (Turchia, Croazia, ex Repubblica iugoslava di Macedonia), e Serbia.



Importo disponibile:
L’importo indicativo totale per questo invito è 3.500.000 euro.

Modalità di partecipazione:

Il sostegno finanziario dell' Unione non supererà l'80% dei costi totali ammissibili dell'azione.

Le attività dovranno cominciare tra il 1 marzo e il 1 giugno 2012 per una durata massima di 24 mesi.

Le proposte dovranno essere inviate online tramite l' applicazione elettronica SWIM.

Gli allegati, che sono obbligatori, devono essere completati e trasmessi a:

EMPLPROGRESS-VP-2011-009@ec.europa.eu SWIM

o spediti per posta o consegnati a mano alla Commissione ai seguenti indirizzi :

Commission européenne
DG EMPL D/4
Appel à propositions VP/2011/009
B-1049 Bruxelles

o a mano entro le ore 16.00 del 15 dicembre 2011 avendo cura di farsi rilasciare prima ricevuta dal ricevimento del servizio postale centrale della Commissione:

Commission européenne
DG EMPL D/4
Appel à propositions VP/2011/009
Service central du courrier
Avenue du Bourget, 1
B-1140 Evere

Per ulteriori informazioni visitare il link allegato.


  Leggi Anche ...

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento