PROROGA ECOBONUS 55 %

Ieri, martedì 21 maggio, durante le Audizioni alla Commissione Ambiente della Camera, il Ministro Maurizio Lupi ha annunciato l’intenzione governativa di prorogare il finanziamento di un importante incentivo: l’eco-bonus del 55% per interventi di miglioramento energetico, in scadenza il 30 giugno. Congiuntamente potrebbe essere rifinanziato anche lo sgravio del 50% sulle ristrutturazioni edilizie, secondo quanto affermato sempre dal Ministro delle Infrastrutture.
Il provvedimento allo studio, che potrebbe andare già venerdì in Consiglio dei Ministri, incontra la necessità di colmare le lacune lamentate dalla Ue rispetto alla certificazione degli edifici. Queste le regole più importanti: nel caso di nuovi edifici, sarà obbligatoria un’attestazione degli accorgimenti adottati per una migliore efficienza energetica; in caso di locazione o di vendita, diventerà vincolante la certificazione energetica; per quanto riguarda la Pubblica amministrazione, dal 1° gennaio 2019 i nuovi edifici utilizzati dovranno essere realizzati a “energia quasi zero”.
L’assegnazione dei bonus sarà “selettiva”, ossia destinata ai soggetti che non godano già di altri benefici fiscali, come ad esempio il conto termico (pompe di calore e solare termico). Ha aggiunto il Ministro Lupi che queste agevolazioni verranno estese anche agli interventi di prevenzione antisismica e che sarà presa in considerazione la possibilità di includere “aiuti alle giovani coppie con defiscalizzazione della cucina”.
Degli sgravi fiscali a sostegno dell’edilizia ecologica ha parlato a Repubblica anche il Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando: “vanno difesi perché producono una serie di vantaggi, ci aiutano a rispettare gli impegni europei sull’efficienza energetica, fanno emergere il mercato nero aumentando il gettito fiscale, creano un volano industriale anticiclico. Non solo permettono di vivere meglio dal punto di vista ambientale e sanitario, ma aiutano l’economia”.
Esprimo soddisfazione personale per questa linea del Governo, convinto che tale provvedimento darà nuova linfa alle economie locali, aiutando l’operato di aziende, imprese e privati nel rinnovare le proprie strutture e puntare sulla qualità ambientale. Dalle energie rinnovabili, rinnovata energia per il Paese.

Mino Taricco


per maggiori informazioni . . .. . .. . .. . .. . .. . .. . .. . .


  Leggi Anche ...
  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento