RELAZIONE PROGRAMMATICA ENERGIA

La Giunta Regionale nella seduta del 28 settembre 2009, n. 30-12221 ha approvato la
Relazione Programmatica sull'Energia.
Criteri di localizzazione degli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili.
La Relazione Programmatica sull'energia, con il proprio corredo descrittivo della
situazione di riferimento sotto il profilo energetico e ambientale, la disamina delle
criticità e dei punti di forza, la descrizione del quadro normativo di riferimento per i
singoli temi, la definizione di specifici scenari di sviluppo, nonché delle politiche, degli
strumenti e degli indirizzi a questi correlati, è un atto propedeutico all'aggiornamento del Piano
Energetico Ambientale Regionale (PEAR), approvato con deliberazione del Consiglio
Regionale 3 febbraio 2004, n. 351-3642.
In attesa delle emanande Linee guida nazionali per la disciplina del procedimento di cui all'articolo 12 del decreto legislativo 387/2003 per l'autorizzazione degli impianti produzione di elettricità da fonti rinnovabili, la Relazione Programmatica sull'energia è da intendersi come documento di primi indirizzi volti ad orientare le valutazioni degli Enti locali piemontesi nell'espressione degli atti di rispettiva competenza nell'ambito di procedimenti autorizzatoci e/o di valutazone di impatto
Ambientale .


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento