SETTORE SOCIALE : RIORGANIZZARE PER DARE RISPOSTE , NON SMANTELLARE !

La Giunta Regionale aveva annunciato , già da tempo peraltro , di voler rivedere la DGR 17 – 15226 del 30 marzo 2005 e la DGR 41 – 12003 del 15 marzo 2004 per quanto concerne i requisiti gestionali per le strutture di assistenza rispettivamente sia agli anziani non autosufficienti , sia ai minori . Nella scorsa settimana l’Assessorato ci ha fatto pervenire alcuni primi documenti su questi temi , che alleghiamo , ed è iniziato il confronto in IV Commissione sul tema . I dati fornitici dall’Assessorato evidenziano liste di attesa per gli anziani non autosufficienti in strutture residenziali che superano le 10.000 unità e liste di attesa per l’assistenza domiciliare di oltre 15.000 unità . Alla luce del fatto che , con i chiari di luna che si stagliano all’orizzonte , non è realisticamente pensabile nel breve periodo di poter incrementare le risorse per affrontare il problema e che comunque è evidente che questo vada affrontato , abbiamo iniziato a riflettere sul tema e a formulare qualche prima ipotesi di lavoro , che si allega . Il rischio che tutti insieme dovremo evitare è che la necessaria riflessione sul modello in mutate condizioni di contesto socio-economico non si traduca in uno strisciante percorso di smantellamento della Legge Regionale 01/2004 . Altro tema caldo dei prossimi giorni sarà il riparto delle risorse tra i soggetti gestori , anche qui il riuscire a navigare tra ricerca di equità tra i territori e rifiuto delle strumentalizzazioni non sarà cosa facile , ma sarà la strada su cui , tutti insieme , dovremo cercare di camminare . leggi anche . . .. . .. precedente News sulle risorse al sociale vedi allegato 1 . . .. . .. proposta Assessorato Minori vedi allegato 2 . . .. . .. proposta Assorato non autosufficienti vedi allegato 3 . . .. . . proposta PD su non autosufficienza domiciliare


  Leggi Anche ...
  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2
  Vedi allegato 3

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento