SOCIALE : BENE A TORINO , ADESSO IN TUTTO IL PIEMONTE

Il grido che si leva da mesi su tutto il territorio piemontese per il taglio draconiano alle risorse per le politiche sociali , che alla luce di ciò che dalle notizie apparse sugli organi di stampa ci è dato sapere , potrebbero aver vissuto stamattina una prima svolta positiva .
Dal 2009 il governo Berlusconi ha praticamente ridotto di quasi il 90% ( da quasi 2,5 miliardi a meno di 300 milioni nel 2012 ) le risorse sui vari fondi sociali e la conseguenza è il quasi azzeramento dei trasferimenti delle risorse ai soggetti che sono preposti a dare risposte a coloro che sono nel bisogno .
Stamattina il Presidente Cota ha concordato con il Sindaco Fassino che la Regione Piemonte stanzierà un contributo annuo non inferiore a 25 milioni di euro per i servizi socio-assistenziali a Torino , cui si verificherà la possibilità di incrementarli di altri 5 , e a questi si aggiungeranno gli stanziamenti del Comune stesso .
Dalle informazioni pervenute , parrebbe essere la strada individuata nella riunione cui hanno partecipato anche gli Assessori regionali, Paolo Monferino e Elena Maccanti, e quello comunale, Elide Tisi , per mantenere l'erogazione dei servizi socio-assistenziali della Città di Torino per anziani non autosufficienti e fasce deboli .
La notizia è positiva perché è ovvio che una simile decisione non potrà che prevedere analoga attenzione a tutto il resto del territorio e a tutte le comunità del Piemonte .
Ci aspettiamo ora , e lo richiederemo con forza , che i fondi per i servizi sociali a partire dallo stanziamento a tutti gli altri soggetti gestori siano pienamente ripristinati ai livelli degli anni passati , così come è stato fatto per la città di Torino , che è soggetto gestore dei servizi alla stregua dei Consorzi socio assistenziali della nostra provincia .
In un momento drammatico come quello attuale dove i problemi e la domanda di servizi sociali sono in crescita esponenziale , noi sappiamo che non sarebbe accettabile che i fondi destinati siano ridotti , e quindi il fatto che siano stati garantiti a Torino non può che essere il primo passo di un pieno ripristino di tutte le risorse , per tutto il Piemonte e per tutti i piemontesi .
Sappiamo che non è né accettabile né condivisibile che il Governo regionale possa condizionare la disponibilità delle risorse in questo settore al risparmio di risorse in altri settori , come paventato in queste settimane , e sarà nostro preciso impegno fare tutto il possibile affinché quanto prima tutto il Piemonte abbia in questo settore le stesse garanzie che la città di Torino ha ricevuto stamattina .

Mino Taricco


  Leggi Anche ...

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento