SOCIOASSISTENZIALI TORINO E PIEMONTE

Il gruppo regionale PD ha presentato un ordine del giorno, primo firmatario il consigliere Mino Taricco, in cui si chiede alla Giunta regionale di integrare per il 2012 le risorse sulle politiche sociali a livello dello stanziamento del 2011, in modo da coprire l’impegno per i Comuni, sul modello di quanto promesso dal presidente Cota per il Comune di Torino.

“Le risorse stanziate a favore delle politiche sociali ammontavano nel 2009 a 248.5 milioni di euro (impegnati), nel 2010 a 202 milioni di euro (impegnati) e nel 2011 a 228 milioni di euro (stanziamento finale)”, spiega Taricco. “Nella proposta di bilancio di previsione 2012 presentata dalla Giunta regionale tali risorse ammontano a circa 102 milioni di euro, un taglio di circa il 60% rispetto al 2011”.

“Questi fondi sono utilizzati, tra l’altro, per trasferire agli enti gestori della funzione socio assistenziale le risorse per assicurare ai cittadini servizi fondamentali quali, ad esempio, l’assistenza domiciliare e l’inserimento in residenze per persone anziane, servizi residenziali e diurni per persone con disabilità, presa in carico di minori privi di nucleo familiare, sostegni necessari alla sussistenza degli indigenti, nonché numerosi altri servizi imprescindibili per la parte più debole e vulnerabile della popolazione”.

“Visto che nell’incontro del 21 febbraio con i rappresentanti del Comune di Torino, il Presidente Cota si è impegnato a coprire la stragrande maggioranza delle risorse tagliate, 25 milioni di euro su 30”, conclude Taricco, “chiediamo alla Giunta regionale di prevedere nel 2012 risorse adeguate per tutti gli enti gestori della funzione socio assistenziale sul territorio piemontese, affinché possano essere assicurati i relativi servizi, garantendo agli stessi un livello di trasferimenti almeno pari a quello del 2011”.

Mino Taricco


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento