TESTO UNIFICATO VINO

Un altro passo importante verso l’approvazione del testo unico del Vino.
Si è infatti  concluso il lungo lavoro del comitato ristretto he ha messo a punto un testo unificato sulla disciplina organica della coltivazione della vite e della produzione e del commercio del vino. 
Il provvedimento proposto dal comitato ristretto è stato adottato dalla Commissione agricoltura oggi pomeriggio che ha anche fissato il termine per la presentazione di emendamenti al 31 marzo. 
Adesso si comincia a lavorare sugli emendamenti per gli ultimi miglioramenti.    L’obiettivo  che ci siamo dati è di arrivare ad approvare il testo in Commissione per poterlo presentare al Vinitaly. 
Il testo oggi consta di 89 articoli ed è un provvedimento ambizioso che cerca di dare una struttura organica e semplificata  a partire dalla produzione in vigna , alla vinificazione in cantina per arrivare alla commercializzazione e alla valorizzazione e tutela del vino .
Introduce aspetti importanti,  a partire dal riconoscimento del vino e dei territori viticoli come facenti parte del patrimonio culturale, gastronomico e paesaggistico italiano  e definisce il riconoscimento dei vitigni autoctoni nazionali.
Sono previste semplificazioni ed  ridefinizione degli adempimenti, introducendo anche pratiche enologiche ammesse in altri paesi, mettendole nella disponibilità dei Consorzi di tutela.
Sono introdotte novità e sperimentazioni  relativamente ai contrassegni  e alla tracciabilità, e sul fronte delle sanzioni si introduce la novità del ravvedimento operoso e si definisce meglio la diffida.
Una norma importante che potrà essere un importante strumento di sostegno ad un settore che è uno degli ambasciatori della qualità italiana e una delle punte di diamante del nostro export agroalimentare che sta trainando la ripresa in una porzione importante del nostro paese.

In allegato il testo unificato approvato


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento