VARIANTE DELLA STATALE 21:

UN ORDINE DEL GIORNO DI MINO TARICCO PER ACCELERARE LA REALIZZAZIONE DELL’OPERA. I problemi di viabilità di questo periodo hanno reso nuovamente centrale il problema della SS21 Valle Stura e della variante di Demonte, Aisone e vinadio Il consigliere regionale PD Mino Taricco ha presentato un ordine del giorno per accelerare la realizzazione della suddetta variante. “Un’opera indispensabile”, ricorda Taricco, “per far fronte ai problemi di inquinamento acustico e atmosferico, di sicurezza dei residenti, di degrado dei monumenti storico-architettonici che la viabilità attuale procura. Non si può più accettare l’attraversamento dei paesi da parte di centinaia di TIR al giorno, provenienti da tutta Europa, che transitano su un’ arteria stradale assolutamente inadeguata e che tuttavia costituisce l’unica via di collegamento est-ovest del basso Piemonte da e per la Francia e la Spagna”. “E’ necessario un colpo di reni da parte della Regione per superare i problemi che si sono susseguiti nella realizzazione dell’opera”, aggiunge Taricco. “Per questo ho chiesto che la Giunta regionale inserisca l’opera nell’elenco delle opere prioritarie; ne sostenga la realizzazione definendo con gli enti locali interessati e l’ANAS un puntuale crono-programma per il completamento della progettazione esecutiva e l’appalto, cantierizzazione ed esecuzione dell’opera. Tocca alla Giunta assicurare il massimo impegno nel reperimento delle risorse necessarie alla realizzazione dell’opera, adoperandosi anche a disporre le eventuali integrazioni finanziarie che si rendano necessarie. E’ ora di passare dalle parole ai fatti, realizzando un’opera che la valle aspetta da trent’anni”.


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento