VIA LIBERA DEL CDM AL DECRETO SCUOLA CON MISURE URGENTI IN VISTA DEL NUOVO ANNO SCOLASTICO.

Importanti misure sono contenute nel Decreto legge su scuola e università che è stato approvato oggi dal Consiglio dei Ministri, che mette in gioco quattrocento milioni di euro.
Un provvedimento che ritorna ad investire sulla scuola dopo anni di tagli e rimette al centro della attenzione collettiva, un mondo che deve essere valorizzato e sostenuto perché è fondamentale per il futuro nostro e dei nostri figli .


Cancellazione del bonus maturità.
Una delle misure più attese era la cancellazione del bonus maturità per superare la disparità che aveva generato.
Nella tornata di test d'ingresso alle facoltà a numero chiuso in corso in questi giorni non si terrà dunque conto del voto conseguito all'esame di Stato. "Era di difficile applicazione e avrebbe creato iniquità", ha spiegato il ministro Carrozza.

Assunzioni per personale Ata e insegnanti di sostegno.
Importanti misure assunte nei confronti del personale tecnico e amministrativo degli istituti scolastici , un inizio di soluzione della questione del personale Ata per superare la drammatica carenza nelle scuole che non poteva continuare .
Via libera anche all'assunzione a tempo indeterminato di 27mila insegnanti di sostegno cui seguirà un piano triennale che prevede l'assunzione complessiva di 69mila insegnanti.

Riduzione del costo dei libri. Previsti anche sgravi nei costi dei libri di testo per le famiglie e già da quest'anno scolastico, gli studenti potranno utilizzare i libri di testo delle edizioni precedenti purché siano "conformi alle indicazioni nazionali".
Cambiano anche le regole sui tetti di spesa dei libri che d'ora in poi vedranno i dirigenti scolastici ad assicurarne il rispetto non approvando le delibere del collegio dei docenti che ne prevedano il superamento.
Previsto inoltre uno stanziamento di 8 milioni di euro (2,7 per il 2013 e 5,3 per il 2014) per finanziare l'acquisto di libri di testo e e-book da parte delle scuole secondarie, che li destineranno agli alunni in situazioni economiche disagiate in comodato d'uso.

Arriva il 'welfare dello studente'.
Stanziati 15 milioni di euro nel 2014 per "favorire il raggiungimento dei più alti livelli negli studi" e "il pieno successo formativo" degli studenti delle medie e delle superiori.
Contributi e benefici saranno determinati in base a tre parametri: l'esigenza di alleggerire la spesa delle famiglie per pasti e trasporti; le condizioni economiche dello studente sulla base dell'ISEE ; il merito negli studi in base alla valutazione scolastica. Mentre 100 milioni di euro saranno destinati al Fondo per le borse di studio degli studenti universitari, e altri 6 milioni, sempre per il 2014, per borse di studio destinate agli studenti iscritti alle Istituzioni dell'Alta formazione artistica, musicale e coreutica


Sigarette vietate anche all'aperto.
Oltre alle sanzioni per le sigarette elettroniche, ampliato, è stato istituito anche il divieto di fumo a scuola anche per le aree all'aperto, ad esempio i cortili, di pertinenza degli istituti.
I proventi delle multe saranno destinati alla lotta al tabagismo.

Wifi nelle classi. Il governo ha stanziato inoltre 15 milioni, subito spendibili, per la connettività wireless nelle scuole secondarie, con priorità per quelle di secondo grado.

Lotta alla dispersione e maggior orientamento.
Quindici milioni (3,6 per il 2013, 11,4 per il 2014) andranno alla lotta alla dispersione scolastica, con un programma di didattica integrativa che contempla il rafforzamento delle competenze di base e metodi didattici individuali e il prolungamento dell'orario per gruppi di alunni nelle realtà in cui è maggiormente presente il fenomeno dell'abbandono e dell'evasione dell'obbligo, con attenzione particolare alla scuola primaria.

Per l'orientamento degli studenti il decreto prevede 6,6 milioni (1,6 per il 2013 e 5 per il 2014), con l'obiettivo di potenziare da subito l'orientamento degli studenti della scuola secondaria di secondo grado.

Estensione del permesso di soggiorno e geografia.
La norma prevede l'estensione del permesso di soggiorno agli studenti per tutta la durata degli studi.
Infine, uno stanziamento di 13,2 milioni (3,3 per il 2014 e 9,9 per il 2015) per il potenziamento dell'insegnamento della geografia generale ed economica alla quale sarà dedicata un'ora in più negli istituti tecnici e professionali nel biennio nazionale.


  Vedi allegato 1
  Vedi allegato 2

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento