APPROVATO IL DECRETO PENSIONI

Approvata alla Camera il decreto legge pensioni, che recepisce le indicazioni della sentenza della Corte costituzionale con 310 sì, 164 no e due astenuti e adesso passa al Senato per essere approvato definitivamente entro il  20 luglio. Il decreto di cui avevo già parlato prevede adeguamenti a scalare per le pensioni superiori a tre volte e fino a sei volte il trattamento minimo. 
Oltre le sei volte resta il blocco previsto dalla norma Fornero, una scelta che deriva dalla necessità di rendere sostenibile il recepimento con la situazione dei conti pubblici, evitando di far scattare le clausole di salvaguardia e dover tagliare ulteriormente su trasferimenti o servizi.
Il decreto reca una serie di norme tese a rifinanziare strumenti a sostegno dell’occupazione. Si autorizza la spesa di 1 miliardo aggiuntivo sugli ammortizzatori in deroga e si rafforzano con 290 milioni i 
contratti di solidarietà.

Di seguito il link alla notizia dove è spiegato il provvedimento
ed in allegato la scheda del provvedimento 


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento