ASSOCIAZIONE LIBEROSPAZIO: INCONTRO CON IL PROF ALESSANDRO ROSINA

Venerdi 20 gennaio si e’ tenuto a Fossano un interessantissimo incontro organizzato dall’Associazione Liberospazio, con il professor Alessandro Rosina, uno dei più attenti conoscitori dei cambiamenti sociali in atto nel nostro Paese sulle questioni demografiche e sulle ricadute nei confronti del mondo dei giovani. Professore di Demografia all’Università Cattolica di Milano e membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Statistica, Rosina ha curato insieme ad Antonio Golini il volume “Il secolo degli anziani: come cambierà l’Italia”, uscito l’anno scorso con una serie di analisi e contenuti che dovrebbero esser divulgati tra chi ricopre responsabilità amministrative ed educative non meno che tra quanti hanno a cuore il futuro dei giovani.
Diversi studi hanno infatti dimostrato, come dice il Prof Rosina, che oggi l’Italia “non e’ un paese per giovani”, la crisi ha accentuato la “fuga dei cervelli”, infatti ci troviamo davanti a testimonianze di un frequente aumento di giovani che si recano all’estero per cercare lavoro, convinti di veder meglio valorizzato i loro titoli di studi, la loro professionalita’ e di poter intravedere migliori prospettive.

Clicca qui’ per consultare le slides dell'incontro.
Si allega il link al blog su cui trovare i video connessi.


  Leggi Anche ...

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento