NEWSLETTER n. 10/2016

Domenica gli elettori ci hanno parlato ed adesso sta a noi sentire e capire.
Non servirà cercare colpevoli da punire o capri espiatori da sacrificare, servirà recuperare appieno quella sobrietà e quella semplicità, date dal sentirci al servizio di una comunità, che avevano orientato le nostre scelte e motivato il nostro impegno. 
Di seguito qualche considerazione innanzitutto per me stesso, per capire e orientare i prossimi passi 

Ieri si è saputo che Vasco Errani è stato assolto in via definitiva perché il fatto non sussiste relativamente alla vicenda “Terre emerse”: non esisteva reato. 
Gli giungano un abbraccio forte e le mie più sincere felicitazioni.
Quando nel 2014 fu condannato e si dimise per rispetto alle Istituzioni e per potersi difendere, tutti i giornali gli dedicarono la prima pagina anche con modi bruschi e duri.
Le sue dimissioni aprirono una stagione complessa per la Regione  Emilia Romagna, ma soprattutto per lui e per chi con lui aveva condiviso l’esperienza amministrativa.
Adesso che è stato assolto poche righe, magari in settima pagina o solo on line. 
Qualche riflessione sulla moda, molto in voga in questa stagione, di dare spazio a giudizi sommari prima del tempo, sui media e soprattutto sui social media, varrebbe la pena di iniziare a farlo.
È una questione di civiltà e di giustizia.

Alcune informazioni fresche sul TTIP

Nella Newsletter troverete alcuni provvedimenti approvati ed alcune questioni locali

Buona lettura 

Mino Taricco


  Vedi allegato 1

Mino Taricco utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento